Dizionario Ladino d'Oltrechiusa - Italiano   inizio

 

Totale lemmi: 483


maipì e maipòi B.V., meipì e meipòi, loc., mai più né ora né poi.

maiùco (- che) o mazùco m., mazzuola per uso domestico; metaf. testa dura, testone.

màl (- les) m., male, dolore, malattia. - caduto, epilessia. - ciapabile, m. contagioso. - da fai, B.V. fei, doglie (* duóies). - de conseguenza, complicazione di m. - de la * lódra, m. de la nona, encefalite letargica, sonnolenza. - del colonban, poltroneria. - del cres­son, linfatismo all`inguine. - del * fuó, - del misare­re, ano preternaturale. - del pera o de la pie­ra, urolitia­si. - del premul, psicosi endogena. - del san­go, dissenter­ia. - del * desmenteón, - de S. Mar­ta, me­trorragia. - de S. Valentin, corea. - del tiro, sma­nia, eroti­smo. - del venco, incubi notturni. - ma­trical, isteri­smo, – sotil, tubercolosi.

mal๠tr. 1, ammalarsi.

malà², da agg., malato, ammalato.

malagràzia (- zies) f., malestro fatto perlopiù da ragazzo.

malàn (- ne, S., - ni) m., malanno; breve indisposizione, incomodo di salute.

malandà, da agg., malandato in salute, malridotto.

malandrìn (f., a) m., malandrino, furfante.

malànimo m., malevolenza; antipatia. Al me vede de -, mi vede con antipatia.

malatìa (- ties) f., malattia.

malcenù, da agg., maltenuto; sporco; trascurato.

malcontènto m., scontentezza; insoddisfazione; malumore, lamentela.

maledéto, a agg., maledetto.

maledì tr. 3, maledire.

maledizión (- nes) f., maledizione. L à d aé, B.V., avé duta la ma­lediziones daos, deve avere tut­te le maledizioni, detto di uno cui va­dano male le cose ripetutamente.

malefìzio (- zie) m., maleficio, malocchio.

malènso, a agg., melenso, malinconico; taciturno.

màles m. pl., vermi.

malèssa f., epidemia influenzale; malessere passeggero.

malèsse m., malessere; leggera indisposizione.

malèstro (- stre) m., malestro; birichinata.

malgolù, da agg., malaccetto; malvisto.

malindréta inter., voce equivalente a maledetta con la quale si esprime stupore, meraviglia. - n goo, B.V., guovo par na peta, maledetta un uovo per una schiacciata.

malindurà, da agg., indolente; incapace.

malinianbà, da o malingianbà, agg., malfermo, incerto sulle gambe; facile ad inciampi.

malmenà tr. 1, malmenare; ridurre in cattivo sta­to.

malór m., malore; leggera indisposizione.

malóra avv., malora. Dì in -, andare alla malora, andare in rovina. Ma và in - ma vai alla malora, vattene.

malórsega (và in -) loc., eufem. per vai a farti maledire; maledizione; và all`inferno.

malpàgo, a agg., deluso, amareggiato per disappunto, iniziativa vanificata.

malsàn, a agg., malsano; cagionevole di salute.

malsegùro, a agg., insicuro; pers. di cui non ci si può fidare.

màlta (- tes) f., malta da muro e da intonaco.

maltratà tr. 1, maltrattare; trattar male; bistrattare.

malusà, da agg., mal abituato, non saputo educare; viziato.

màlva o màlvia f., malva selvatica (Malva sylvestris).

màn¹ f., mano, mani. - sacrilega, mano sacrilega, detto di chi abbia compiuto atti sacrileghi riguardo alla religione; mano di chi ha distribuito le carte non equamente o secondo il giudizio di colui che si ritiene sfortunato. Longo de -, detto del ladruncolo. Svelto de -, detto di chi è manesco o, come prima, ladruncolo. Da na -, dalla stessa mano; dallo stesso verso. Dà na -, dare una mano, aiutare, soccorrere. Dà na – de bianco, imbiancare.

màn² de Adamo e Eva (S.) * èrba de Adamo.

màn³ del diàu S., diou, m., fior­daliso mont. (Centaurea axallaria).


 

info@istitutoladino.it

Iscriviti alla nostra newsletter

Name


E-mail


Subscribe


Unsubscribe