Dizionario Italiano - Ladino Selvano       inizio

 

Totale lemmi: 481


bruciare brusà vb. tr.; i s à brusà, hanno subito un incendio; brusà n pra, bruciare un prato (falciandolo basso fino a intaccare le radici dell'erba); brusà da l sol, bruciato dal sole; broà vb. tr. bruciare con acqua bollente; te me broe, mi bruci; broà l porzel, versare acqua bollente sul maiale ucciso per estrarre le setole; broà du, broà vb. tr. agr. cospargere il fieno tagliato corto di sale e versarci sopra acqua bollente; inzende vb. intr. (di ferite, scottature, della pelle); scotà vb.tr. produrre scottature; te m as scotà, mi hai bruciato; l sol scota la piova, il sole, riscaldando eccessivamente, fa venire la pioggia; se scotà bruciarsi, scottarsi; spoiatà vb. intr. bruciare producendo molto fumo; desarde vb. intr. (l desarz, p.p. desardù), detto del fuoco, bruciare fino alla consunzione; l à desardù, ha bruciato completamente.

bruciacchiata brostolada f.

bruciante inzendeos m. agg. (ferita, scottatura) che provoca bruciore.

bruciacchiare zigolà vb. tr.; se zigolà le zee, bruciacchiarsi le ciglia; sfogatà vb. intr.; brostolà vb. tr.; brostolà da l fret, da la brosa, bruciacchiato dal freddo, dalla brina; odor da brostolà, odore di bruciato; stolì vb. tr.

bronzina lum m. mest., raola f. mest. cavità nel mulino in cui è infisso e gira l'asse del rocchetto.

bronzo bronzo m.

brucare rafà vb. tr. brucare l'erba fin quasi alle radici; l é vace che rafa su dut, sono vacche che radono l'erba al suolo.

brontolone brontolon m. agg. (pl.-ogn); bibioz m. agg. (f.-osa); rugna m. (pl.-e).

brontolata brontolada f.; tontonada f.; rugnada f.; bibia f.; bibiada f.

brontolamento brontolament m. (pl.-enc); rugnada f.; tontonada f.

brontolare brontolà vb. intr.; mostronà vb. intr. gerg.; rugnà vb. intr.; te rugna come n cien, mugugni come un cane; bibià vb. intr.; mudolà vb. intr.; tontonà vb. intr.; borsee, borseà vb. intr.

broncio mutria f.; l à la mutria, ha la faccia scura, è di cattivo umore.

brodoso lusech m. agg.(f. lusia) eccessivamente liquido; sta menestra la é lusia, questa minestra è troppo acquosa.

brodo bruo m. cul. liquido della minestra; bruo de carne, bruo de pita, brodo di carne, brodo di gallina; la fa dut n bruo, parla affrettatamente, in modo confuso; di in bruo, spappolarsi nel brodo di cibi solidi, gnocchi e sim.; scot m. parte liquida della minestra.

brodaglia broda f.; di in broda, spappolarsi nell'acqua, nel brodo; gerg. andare incontro a una grave delusione, perderci, rimetterci; aivoz m. acqua tinta, sudicia; boia f.; brodam, bruam m.; slambroz m. cibo acquoso o mal fatto; sboba f. gerg.; slavarot m. minestra acquosa, cibo mal fatto; sbrodega f. gerg. cibo acquoso e mal fatto.

brocca ¹ broca f. anfora.

brocca ² brocia f. chiodo da scarpe; broce de legn, chiodini di legno; broce da sola, broce da tach, brocche da suola, da tacco; no bate brocia, non fare nulla, oziare; bate broce, battere i piedi per il freddo; broce co la zata, chiodi per scarpe grosse infissi intorno ai bordi e caratterizzati da una protuberanza a due punte che assomiglia a una zampa.

brivido sgrisol, sgrizol m. (pl.-oi); n sgrisol da fret, un brivido di freddo.

briscola briscola f. gioco di carte; ese in briscola, essere alticci.

brìo ina f.

briosamente alegramente avv.

brillante lusent m. agg.

brillare sluminà vb. intr.; dut che sluminea, tutto un luccichio; brilà vb. intr.

brina brosa f.; la brosa l à brostolà via dut, la brina ha bruciato tutto; ese come la brosa, essere come la brina (cioè tempestivi ed efficaci).

brinata brosa f.

brinsisi brindisi m.; ese in brindisi, essere alticci; eviva m.

brigata genga f.; fai ghenga, mettersi in gruppo per fare baldoria.

briglia brena f.; tirà le brene, tirare le briglia; arcia f.; i à fat le arce inte ru, hanno costruito le briglie nel torrente.

brigante lazaron m. (pl.-ogn) individuo poco raccomandabile; boia m.

brigare brigà vb. intr. darsi da fare.

briga briga f.; se tole la briga, prendersi la briga.

briciolo s-ciant m.; s-cianta f.; biginela, bisinela f. piccola quantità di qualsiasi cosa (na biginela, na bisinela).

briciola fregola f.; fa duta na fregola, ridurre tutto in briciole; fruza f.; fai duta na fruza, fare tutte briciole; fruzola, sfruzola f.; fa duta na fruzola, mandare tutto in frantumi; zipol m.; zipola f.; zipola f. parte minuscola.

bricconeria briconada f.

briccone bricon m. agg. (pl.-ogn); canaia m.; lingia m. agg. sost. poco di buono; lingera m. agg. sost.; lingerata m. agg., con valore un po' attenuato; mostazon m.; mostazon de tosat, birba di bambino.

bricco brich m.; cuogoma f.

brezza ventesel m.

bretella spalarina f.; spalarin m. (pl.-ign) bretella per i pantaloni o la sottana, per lo più al pl. (i spalarign de le braghe, de la carpeta); tiraca f., per lo più al pl.: le tirache de le braghe, le bretelle dei pantaloni.

breve curt m. agg. (pl. curc); di a la curta, andare per la via più breve; le fai curte, non disperdersi in chiacchiere, attenersi all'esistenziale; fai la marenda curta, fare il pranzo scarso; curt de vista, corto di vista; n viaz curt, un viaggio breve.

Bressanone Persenon n. l.


 

info@istitutoladino.it

Iscriviti alla nostra newsletter

Nome


E-mail


Iscriviti


Cancellati