Dizionario Italiano - Ladino Selvano       inizio

 

Totale lemmi: 303


lisciatoio bisegol m. mest. attrezzo da calzolaio per lisciare le suole.

lisciatura slissada f.

liscio slis m. agg.; n pra slis, un prato liscio, senza pietre affioranti, facile da falciare; slis come na taula, liscio come un tavolo; l é dut n slis, è tutto un ghiaccio liscio su cui si scivola; dentil m. agg. che è senza nodi.

liso lesem m. agg. (f.-ma); lesom m. agg.; roba lesoma, stoffa poco consistente, poco robusta; tosat lesom, bambino fragile, poco resistente; lindo m. agg.

lista lista f.

listella schinela f. listella flessibile, ricavata dai rami di nocciolo o d'altra pianta, usata per costruire gerle, cesti, ecc.

listello listel m. (pl.-iei)

litanie tanie f. pl.; no te l ciate gnanca inte le tanie, non lo trovi neppure nelle litanie (da nessuna parte); litanie f. pl.

litigare litigà vb. intr.; custionà vb.intr.; barufà vb. intr.; contrastà vb. intr.; contristà vb. intr.; contristà con valgugn, litigare con qu.;radegà vb.intr. trovar da ridire; se crazà vb. rifl.; i se craza, bisticciano, litigano; i s à metù a crazà, si sono messi a litigare; se tarocà vb. rifl.

litigata barufa, barufada f.; begada f.; cuestionada f.

litigio barufa f. accr. barufon; barufada f.; bega f.; i à fat duta na bega, hanno fatto tutto un litigio; i é in bega, sono in lite; diferenza f. ; i à bu nossece diferenze, hanno avuto non so che litigi; contrasto m. motivo per litigare; crazada f.; crazola f.; cuestionada, custionada f.; custion f. (p1.-ogn); ài bu custion, ho avuto un litigio; radegada f.; radego, radigo m. (p1.-i); tarocada f.

litigioso barufante m. agg. (p1. -i); barufon m. agg. (p1.-ogn); grentena m. sost. persona litigiosa, che trova sempre da ridire; l é n grentena, è un attaccabrighe; radegin m. (p1.-ign) bambino che trova da ridire su tutto; radegon m. (p1.-ogn) persona che trova da ridire su tutto; crazon m. agg. (p1. -ogn).

litro litro m.

livella livel m. mest. (p1.-iei); livela f.; bola, bola da 1 aiva f. mest.

livellare valivà vb. tr. rendere uni­forme; anche valivà inte, valivà via, valivà fuora; valivà le soz, livellare i solchi in modo che la superficie del campo sia uniforme.

livello livel m. mest. (p1.-iei).

livido bota f.

livinallese fodom m. agg. sost., di Livinallongo, con rif. alla parlata, ai costumi e agli abitanti; da Vinaulonch loc. aggettivale.

Livinallongo Vinaulonch n.l.; Fodom n.l.

locale1 local m. (f.-ala, pl.-ai).

locale 2 del luoch loc. aggettivale.

località paìs m.; luoch m.

locusta saioch m. zool.; sautamartin m. zool.; saltamartin m. zool. (pl.-ign) (Tettigonia viridissima L); cavaleta f.

lodare lodà, laudà vb. tr.

loffa pet m. (p1. pec); accr. petedon; volè tirà l pet pi grant del cul, pretendere di fare cose al di sopra delle proprie possibilità.

loglio leol m. bot. (Lolium temulentum L).

logorare fruà, sfruà vb. tr.; fruà le brèe del fornel, logorare le assi che formano il piano sopra la stufa a forza di stare seduti o sdraiati; na ciamisa fruada, una camicia logorata; meio fruà scarpe che lenzuoi, è preferibile logorare scarpe che lenzuola (stando a letto ammalati).

logorìo frua f.; n vestì de meda frua, un vestito a metà consumo; la frua de le scarpe, il consumo, l’usura delle scarpe; fruada f.

logoro straz m. (n ciapel straz, n vestì straz, na giacheta straza); frust m. agg. (p1. frus-c); fruz m. agg.; na ciamisa fruza, una camicia logora; lindo m. agg.; lesem m. agg. (f.-ma); s-cet m. agg. (p1. s-cec) (oggetto, indumento) scadente; na ciamisa s-ceta, una camicia logora.

lombalgìa mal de la crosera m. dolore nella parte inferiore della spina dorsale.

lombi crosera f. parte bassa della spina dorsale, regione lombare; mal de la crosera, dolori alla regione lombare.

Longarone Longaron n.l.

longherina longarina f. mest. travetto di legno.

longilineo dentil m. agg. (p1.-ìi).

lontano dalonz avv.; l é dut dalonz, è andato lontano; da dalonz, da lontano; da lonz loc. avv.; da lonz e da larch, per lungo e per largo; anche par lonch e par larch; fuora via loc. avv. lontano, fuori paese, tra i forestieri.

lontra lodra f. zool. (Lutra vulgaris Erxleb.).

loquacità bardela f.; batola f. trasl.; sent ce batola che à sto tosat, senti che chiacchierino è questo bambino; giela f.; sbardela f.

loquela sbardela f.; bardela f.; giela f.; parlantina f.

lordare incozà vb. tr.; sporcià vb. tr.

lordo sporch m. agg. (f. sporcia)

lordura patai m.; sporch m.


 

info@istitutoladino.it

Iscriviti alla nostra newsletter

Nome


E-mail


Iscriviti


Cancellati