Dizionario Italiano - Ladino Selvano       inizio

 

Totale lemmi: 780


piatto 1 piat m. (p1. piac) recipiente da cui si mangia; piat de la lum, disco che cinge la lampadina e fa da paralume; piat de la balanza, piatto della bilancia; piat dei morc, piatto posto di fronte a una sedia vuota la sera della vigilia dei Morti; vale a dire che si apparecchia anche per i defunti che si suppone rientrino nella comunità familiare nella ricorrenza dei Morti; dimin. piatin; piedena f. grosso piatto bislungo, di terracotta, in cui si mettono gli gnocchi e i ravioli che servono per il pasto della famiglia; ogni membro vi attinge direttamente; pelter m. gran piatto di stagno, peltro.

piatto 2 piat m. agg., senza protuberanze.

piattola piatola f. zool.

piazza piaza f.; n let da na piaza e meda, un letto per due persone.

piazzale treve m. piazzale di uso comune degli abitanti di una «vila»; piazal m. (p1. -ai); piazal de le taie, spiazzo dove si scortecciavano le tàie.

picchettare pichetà vb. tr. mest. delimitare con pali un’area fabbricabile.

picchetto picheto m.

picchiare dai bote vb. intr.; dai du vb. intr.; petà du vb. intr.; crostolà vb. tr. gerg.

picchio becalegn m. zool. (Dryobates major, Dryobates minor, a seconda che si tratti del picchio maggiore o minore, presenti entrambi); magher come n becalegn, magro come un picchio; becalegn gris, picchio cinerino (Picus canus Gm); becalegn negher, picchio nero (Picus major L, Dryocopus martius martius, ha la testa rossa e il piumaggio nero); becalegn tacol, picchio rosso maggiore (Picus major L); becalegn vert, picchio verde (Picus viridis L); becalegn ros, picchio rosso (Dryobates miajor o minor a seconda della taglia); becamur m. zool. picchio muraiolo (Sitta europea L); cardinal m. zool. picchio nero (Picus major L).

picchiotto batador m. picchiotto delle porte; ogni ciesa l à l so batador, ogni casa ha il suo picchiotto (per ogni casa ci sono avversità e problemi).

piccino menù m. agg. (p1. -ui, f. -uda); l é menù de os, è minuto di ossatura; le patate le é menude, le patate sono piccole; piciol m. agg. (p1. -oi).

picciolo manech m. bot. picciolo di mela o di ciliegia.

piccione colomp m.; colombo m.

picco pich m., nella loc. a pich, a picco; brich m.; dì a brich, inerpicarsi sui picchi rocciosi.

piccolo piciol, pizol m. agg. (p1. -oi); inte l piciol de luna, nell’ultimo quarto di luna; chi picioi, quelli piccoli, i bambini; pv. chele piciole se le conta e chele grande se le tas, i dispiaceri piccoli di famiglia si raccontano e quelli grandi si tacciono; cufol m. agg. (p1. -oi) tozzo, dal sedere basso; si dice più spesso delle donne; meschin m. agg. (p1. -ign); biave meschine, cereali miseri; gnecol m. agg. (p1. -oi); botol m. (p1. -oi) ragazzetto piccolo e grosso.

picconare piconà vb. tr. scavare col piccone.

picconata piconada f.piccone pich m. mest.; pich da rais, piccone per estrarre le radici; laorà de pich e badil, lavorare di piccone e badile (fare i manovali); picon m. (p1.-ogn).

pidocchio pioge m. zool.; pioge da la cros, tipo di pidocchio; cavaleria f. scherz. gerg.; moneda f. gerg.; polin, pulin m. zool. (p1. -ign) pidocchio dei polli (Dermanisus Gallinae Gervais).

pidocchioso pioger m. agg.; pedocios, pedocioso m. agg. (f. -osa).

piede m. (p1. piei); pianta del pè, pianta del piede; col del pè, la parte alta del piede; a pè, a piedi; in pè, in piedi; in ponta de pè, in punta di piedi; pè de la carega, bastoncino trasversale della sedia, stecca; piei de la taula, gambe della tavola; a pè dont, a piei donc, a piedi appaiati, a gran velocità; fà pè, appoggiare il piede, trovare un punto fermo per sostenersi; ciapà sota i piei, prendere sotto i piedi, calpestare; n pè inte l cul, un calcio nel sedere; elo da se segnà con n ? si deve fare il segno della croce con un piede? (si dice quando accade una cosa insolita che desta meraviglia); agr. del muge, parte centrale del covone costituita da tre o quattro manipoli legati insieme dalla parte delle spighe e appoggiati per terra dall’altra estremità; intorno ad essi si appoggiano gli altri manipoli; dalpè, dal pè, giù in fondo, nella parte più bassa; dalpè via, dal pè via, in basso lungo l’estremità; ciapà da pè su, iniziare dal fondo e risalire; se segna col pè zanch, farsi il segno di croce col piede sinistro (per 1’ eccezionalità di un avvenimento); pedazon m. piedone (p1. -ogn); stelfer m. piede grande.

piega grigna f.; auzeta f. piega di gonna o di altro indumento; infizadura f.; inzota f.; la siala fà la inzota, la segale buttata a terra dal vento è risalita all’estremità, incurvandosi fa la piega; pieta f.; na carpeta co le piete, una gonna a pieghe; piega f.

piegare piegà vb. tr.; dà fuora, dà inte vb. intr. piegare dalla linea retta, in un senso o nell’altro; domà vb. tr.; infizà vb. tr.

piegarsi se cufà, se cufà du vb. rifl.; a volte anche tr.: l ài cufà du, l’ho messo sotto; se cufà sot, accasciarsi per il peso.

pieghetta piatina f.

pieghettare ingulizà vb. tr.; infizà vb. tr.; impietà vb. tr.; na ciamisa impietada, una camicia pieghettata; ingiedà vb. tr. pieghettare a macchina (detto delle gonne) (na carpeta in­giedada); ingrignà, ingrignolà vb. tr.; ingulizà vb. tr.; na giacheta ingulizada, una giacca gualcita; fil ingulizà, filo intricato; strefegna vb. tr.; na ciamisa strefegnada, una camicia gualcita.

pieghettatura infiza f.; fiza f. increspatura degli abiti; ingulizada f. (in abiti).

piena a iva grossa f. sost.; ru gros, torrente in piena.

pieno pien m. agg. (p1. piegn); pien come l vuof, strapieno, stracolmo; pien fin sora i ciavei, pieno fin sopra i capelli; folp m. agg.; pien folp, strapieno; na piaza folpa de dent, una piazza piena di gente; l é folp de pezuoi, è pieno di alberetti; kolm m. agg.

pietà compassion f.; pietà f.

pietica cavalet m. arnese di chi sega legna o squadra legname.

pietoso compassioneol m. agg.

pietra piera f., più grande di un sas e generalmente piatta; pietra focaia; mest. piera da oio, pietra adoperata dai falegnami per aguzzare i ferri delle pialle; piera da tirà, pietra per affilare il rasoio; brodol m. bot. (p1. -oi) gerg.; fogolà, fogher m. pietra del focolare; piereta f. piccola pietra focaia per accendini; pìnter m. blocco di pietra squadrato usato insieme al laifel; laifel m. blocco di pietra squadrato usato insieme al pinter.

Pietro Piere, Piero n.p.; dim. Pierin.

Pietro Antonio Pierantone n.p.

pievania piovania f.

pievano piovan m. (pl.-agn).

Pieve Pief n.l. Pieve di Cadore, Pieve di Livinallongo; sa la Pief a Pieve.

pigiare fracà du vb. tr.

pigiatura calcada f.; sto fen l à ciapà na bona calcada, questo fieno ha avuto una buona pigiatura.

pigliare bruscà vb. tr.; le bruscà, pigliarle; cucà vb. tr. gerg.; è vb. usato in frasi negative del tipo: no te n cuche, non ne buschi; no te me cuche, non mi avrai, non sarò disponibile, non mi pigli.


 

info@istitutoladino.it

Iscriviti alla nostra newsletter

Name


E-mail


Subscribe


Unsubscribe