Dizionario Italiano - Ladino Selvano       inizio

 

Totale lemmi: 780


pigna pitola f. bot. pigna d’abete e per estens. anche di larice e di pino; pitole de baranci, strobili del mugo; và a pitole, vai al diavolo; brodol m. bot. (p1. -oi) pigna del pino cembro; brodoi rostii, pinoli di cembro tostati.

pignatella pegnatela f.; pegnatel m. (p1.-iei).

pignatta pegnata f.; pegnata da la cola, pignatta con manico in cui si prepara la colla da falegname; pegnata dal botiro, recipiente di terracotta per il burro; l é le pegnate rote chele che dura, sono le pignatte rotte quelle che durano (chi è venuto a capo di mali fisici di vario genere non viene facil­mente debellato dalle malattie e campa a lungo); pegnat m. (p1. -ac).

pignoleria sofisticada f.; miracolade f. p1.; no fa tante miracolade, non avere troppe pignolerie, non andare tanto per il sottile.

pignolo sofistico m. agg.; meleca m. agg. sost.

pignoramento pignorament m. (p1.-enc).

pignorare impegnolà vb. tr.; pegnolà vb. tr.; pignorà vb. tr.

pigolare zigotà vb.intr.;piolà vb. intr.

pigolio zigotada f.

pigrizia gnagnera f.; fifada f. lentezza nell’eseguire un lavoro.

pigro pegher m. agg. (f. pegra); pegher a magnà, pegher a laurà, pigro a mangiare, pigro a lavorare; l é pegher come la mola da dessot, è pigro come la macina inferiore del mulino; frugnon m. agg. (p1. -ogn); infendeol, infendovol m. agg. (p1. -oi); culon m. agg. (p1.-ogn) indolente, sempre seduto; ma­laorà m. agg. (p1 -ai, f. -ada); mandragol m. ragazzo grande e grosso con poca voglia di lavorare; matonera m. ragazzo grosso, un po’ tonto; meseron m. agg. (p1. -ogn), privo di energia, di volontà, senza carattere o personalità; miserion m. agg. (p1. -ogn); monton m. (p1. -ogn) gerg. ragazza (anche uomo) grossa e pigra; patof m. agg.

pila pila f. catasta; pirela f. pila dell’acqua santa.

pilastro pilaster m.; vegia f. pilastro di legno o di cemento nelle vasche attraverso il quale passa il tubo dell’acqua (la vegia de festil).

Pilato Pilato n.p.; se lavà le magn comePilato, lavarsi le mani come Pilato; te mandà da Erode a Pilato, mandarti da Erode a Pilato, da un posto all’altro.

pillola pirola f.; pirole de S. Fosca, pastiglie per vari usi e disturbi.

pino pin; pin selvarech m. bot. (p1 -) pino silvestre (Pinus sylvestris L); barancio m. bot. pino mugo (p1. -i) (Pinus mughus L); è fitonimo usato per lo più al p1.: i baranci; baranciada f. grande estensione di mughi; zurum, zirum m. pino cembro.

pinolo nicia f. bot. pinolo dei pini cembri.

pinza pinza f.; pinza da scarpec, pinza con cui si estrae l’ago nella cucitura delle pantofole; moleta f.; moleta da tende, acchiappino per la biancheria; f. p1. molete, molle per il fuoco; tenaion m. grossa pinza per piegare la lamiera.

pinzochera santarela f. agg.; santifizetur f.

pioggerella pioviginada f. pioggia fine e di breve durata; piovesela f.

pioggia piova f.; sota la piova, sotto la pioggia; pv. la piova de la matina e l bal de i vege no i dura; brentana f. piogge torrenziali; le brentane de S. Michiel, le piogge torrenziali d’inizio d’autunno nell’epoca della festa di S. Michele; gozolada f. pioggia di breve durata; sdram m. pioggia violenta di breve durata.

piolo bichignuol m.; mason m. piolo dove si apollaiano le galline; s-cialin m.

piombo piomp m.; piombo m., anche piombo dei muratori; a piombo, a piombo; fil a piombo, filo a piombo; mete a piombo. mettere a piombo.

pioppo tremolo tremol m. bot. (p1.-oi) (Populus tremula L).

piota mota f. (p1. mote) zolla di terra che costituisce un tutt’uno con l’erba e le radici.

piovere piove vb. intr. (l piof, p.p. piovest, piovù); se no l piof l gozolea, se non piove pioviggina (si dice quando i risultati non sono molto evidenti ma ciononostante sensibili e promettenti per il futuro); scroazà vb. intr. (l scroazea, p.p. scroazà) piovere a dirotto.

piovigginare gozolà vb. intr., iniziare a piovere (l gozolea); piovesinà vb. intr.; pioviginà vb. intr.

piovoso piovos m. agg. (f. -osa).

pipa pipa f.; pipa de la lum, isolatore della corrente elettrica; per na pipa de tabach, per una pipa di tabacco, per poco o niente; na pipa de fen, una quantità minima di fieno.

pipare pipà vb. tr. fumare la pipa.

pipata pipada f.

pipì pissin m. infant., nella loc. fai pissin, fare la pipì.

pipistrello notola f. zool.

pipita riz m. arricciatura della pelle intorno alle unghie.

pisciata pissada f.

piscione pisson m. (p1. -ogn); pissados m.; pissage m. bambino che fa la pipì a letto o se la fa addosso; pissa in braghe m.; pissa in let m.; pissolin m. (p1. -) bambino che si fa la pipì addosso.

pisello biso m. bot. (p1. bisi) pianta e frutto; la forma corrente è quasi sempre il pl; bisi e panzeta, piselli con pancetta; bisolere f. p1. piante di piselli; zese m. bot. (p1. zese) pianta e frutto (Pisum sativumL).

pisolino pisol m. (p1. -oi).

pista menadoi, menador (Pescul) m.; pista f.

pistola pistola f.


 

info@istitutoladino.it

Iscriviti alla nostra newsletter

Name


E-mail


Subscribe


Unsubscribe