Dizionario Italiano - Ladino Selvano       inizio

 

Totale lemmi: 780


pena pena f.

penare penà vb. intr.; 1 é n toch che l pena, è da molto che soffre.

pendere pendolà vb. intr.; pende vb. intr. (pende, pende, penz, p.p. pendù); sbrindolà vb. intr., detto di cose sfilac­ciate.

pendìo riva f.; a riva, pendente, ripido; n pra a riva, un prato ripido; pala f. ripido pendìo.

pendolare pendolà vb. intr.

pendolo pendol m. (p1. -oi) pendolo dell’orologio; pendol del pan, specie di gabbia sospesa nella quale si infilavano, tra una stecca e l’altra, le forme di pane.

pene brocia f..; i te taia via la brocia, ti tagliano il pene (estrema minaccia rivolta a un bambino); pindol m. pene dei bambini.

penetrare dì inte vb. intr.; passà dainte vb. intr.

penitenza penitenza f.

penna pena f. penna per scrivere; piuma f. penna di cappello; piuma de struzo negra, penna di struzzo per i cappelli da donna.

pennacchio penacio m.

pennellare penelà vb. tr.

pennellata penelada f.

pennello penel m. (p1. -iei).

pensare pensà vb. intr. (pense, pense, pensa, p.p. pensà); pensà su, pensà sora, pensarci su, riflettere; l l à pensada pulito, l’ha pensata giusta.

pensiero pensier m. (p1.-, -i).

pensionato in pension loc. aggettivale; ma om l é in pension, mio marito è pensionato.

pensione pension f.

Pentecoste Pentecoste f. p1.

pentimento pentiment m.

pentirsi pentì vb. intr.; impodé mal vb. intr.; me impuos mal, mi pento.

pentito gram m. agg.

pentola ciaudreta, ciaudreta da cuose f.; pegnata f.; brondin m. (p1. -ign) pentola di bronzo a tre piedi per cuocere minestra o patate: laviez m.: stagnada f. recipiente di rame, stagnato internamente, per mantenere l’acqua calda sui vecchi focolari a fuoco aperto.

pentolino condol m. piccola pentola; stagnadela f. (p1. -le) pentolino per fare il caffè o anche per mantenerlo caldo vicino al fuoco.

penultimo penultim m. agg.

penuria precazietà f.; precazietà de zucher, penuria di zucchero.

penzoloni pindolon m., nella loc. a pindolon, a penzoloni; picolon m., nella loc. a picolon, penzoloni; detto anche delle calze quando non sono ben legate e scendono; a picolon su na riva, a penzoloni su un pendìo.

peonia peonia f. bot.

pepe pever m. bot.

peperone peperon, peveron m. bot. (p1. -ogn).

per da prep.; aiva da se lavà, acqua per lavarsi; par, per, pa prep.; par zent, per cento; descore par todesch, parlare tedesco; su pa i prai, su per i prati.

pera per m. bot.; peruz m. bot. peretto, frutto del pero corvino (Amelanchier vulgaris Moenk, Aronia rotun­dofolia Pers.), piccole pere.

peraltro perauter avv.

perbacco boiacan escl.; fiolcaro inter.; sacoroto escl.; sacramantua escl.; sacranon escl.

perché parcie, parcè (Pescul) avv. interr.; parcie no vegneto? perché non vieni?; no sai l parcie, non so il perché; parcie che cong. per il fatto che; l é du inte let parcie che l é strach, è andato a letto perché è stanco.

perciò parchest, par via de chest cong.

percolare percolà vb. intr. trapanare dell’acqua o di altri liquidi; trapanà du, trapanà inte vb. intr.

percorrere dì inte par, dì su par, dì du par, dì via par vb. intr.; dì via par i viei, percorrere le cengie; dì du par triol, percorrere (scendendo) il sentiero.

percuotere vb. tr. (daghe, daghe, dà, p.p. dat); rifl. se dà, darsele, picchiarsi; daramà, deramà vb. tr. gerg.

percussore can m. percussore del fucile.


 

info@istitutoladino.it

Iscriviti alla nostra newsletter

Name


E-mail


Subscribe


Unsubscribe