Dizionario Italiano - Ladino Selvano       inizio

 

Totale lemmi: 1551


sabato sabo f.; de sabo, dì sabato.

sabbia saulon m.; giara f.

sabbione giaron m.; saulon m. sabbia piuttosto grossa, sabbia da costruzione.

sabbioso de saulon loc. aggettivale.

saccarina sacarina f.

saccente cagon m. (pl. -on, -ogn) bambino pretenzioso.

sacchetto sachet m. (pl. -ec); sacheta f. (è un po' più grande del sachet); carnier m. sacchetto fatto di tela che un tempo serviva anche per fare scolare la ricotta; col carnier, mendicare; borsa f.

sacco sach m.; ciapà l sach, essere abbandonati dal fidanzato o dalla fidanzata e ricevere indietro le lettere e i regali; essere licenziati; prov. sach vuoit no stà in pè, sacco vuoto non sta in piedi; fol m. (pl.foi) sacco dì pelle per metterci farina; lintima f. saccone racchiuso nella lettiera e contenente la piuma su cui si dorme; russach m. sacco da montagna.

saccoccia sbolda f. grossa borsa dì pelle o dì tela; sbolda (da let), scaldaletto; sbolda dal sal, borsa in cui i pastori mettono il sale; sbolda da l aiva, borraccia dì gomma per portare acqua; sacocia f.

sacerdote pree, preve (Pescul) m.

sacrare porconà vb. intr. gerg.; sacramentà vb. intr.; sacranonà vb. intr. gerg.

sacrata sacramentada f. serie dì imprecazioni e dì bestemmie.

sacrestano monech m.; nonzol m.; sagrestan m.

sacrificare sacrificà vb. tr.; se sacrificà, sacrificarsi.

sacrificio sacrifizio escl.

sacristia sacrestia, sacristia f.

saetta saeta f.

sagace prudente m. agg.; taià m. agg. (pl. -ai, f. -ada).

saggio savio m. agg.

sagra sagra f.; fà sagra, spassarsela; comprà la sagra, portare qualcosa in regalo a chi non è stato alla sagra, frutta o altro.

sagrato sagrà m.

sagrestano monech m. mest.; nonzol m. (pl. -oi); sagrestan m.

sala padeon m. locale nel quale si radunavano i membri delle comunità regoliere; pavion m.; ciauna f.; sala f.

salamandra salamandra f. zool. (Salamandra terrestris Cuvier).

salamoia salmuora, salamuora f.; salamoia f.

salare salà vb. tr.; salà come n bech, salato come un caprone.

salario paga f.

salassatore sfieden m. mest. attrezzo per salassare le vacche; cava-sanch col sfieden, cavasangue con l'attrezzo metallico per percuotere e incidere la vena.

salasso cavà sanch vb. sostantivato; i g à cavà sanch trei ote, gli hanno fatto tre salassi; salatada f., nella loc. ciapà na salatada, prendere un salasso, dover pagare un conto salato.

salatura salada f.

saldare boì, boie vb. tr. unire insieme mediante saldatura; se boì auna, se boì su auna, saldarsi, congiungersi, ad es. dì ossi; i os i à boì su polito, gli ossi si sono saldati bene; saldà vb. tr. mest. unire insieme mediante saldatura.

saldatore saldador m. mest. strumento per saldare.

saldatura brasadura f. mest. saldatura dì un elemento dì ferro con altro dì ottone; saldadura f. mest.

saldo stagn, stagno m. agg.

sale sal m.; sal ros, sale pastorizio; sal de canal, sale inglese o amaro (epsomite) usato come purgativo per il bestiame; l no se vadagna gnanca l sal inte le erbe, non si guadagna neanche il sale nelle erbe.

salice sales m. bot. salice bianco (Salix alba L).

salire dì su vb. intr.; i é dui sun Pelf, sono saliti sul Pelmo; montà vb. intr. salire sul dorso dì un animale o su un automezzo; montà a ciaval, montare a cavallo; montà su la coriera, salire sulla corriera.

saliscendi sautel m. (pl. -iei) maniglia della porta.

salita ponta f. salita ripida; na gran ponta, una salita molto forte; pontada f.; l é na bela pontada a ruà su, c'è una bella salita per arrivare in cima.

saliva saliva f.; sbaa, sbava f.


 

info@istitutoladino.it

Iscriviti alla nostra newsletter

Nome


E-mail


Iscriviti


Cancellati